Tag

, , , , , , , ,

10353167_849494148429135_392666155832351301_n

É sbagliato.

Non dovrei neanche pensarci, eppure la testa va sempre lì, preda di uno stato di dipendenza senza uscita.

Quando sei entrato? Non ricordo il momento… non ricordo come hai eluso le mie difese.

Ho sempre pensato avessi una splendente sensibilità e un sentire vicino al mio. Ma no, non senti assolutamente come sento io, se sentissi come sento io non faresti ciò che fai. In comune sentiamo solo l’attrazione fisica fine a sé stessa, quella cosa che non è amore, non amicizia, non è nulla… è solo carne che chiede e tu manchi.

Tu mi manchi e io ti odio mentre ti sento insinuarti sottopelle, piano piano… e, sottovoce, in una lingua indecente, sussurrarmi il desiderio con voce suadente. Divieni incendio dei sensi, enigmatico divampi senza sosta e tormenti le mie notti in un letto troppo grande e io mi sento troppo sola.

Metto su un unplugged, chitarra e voce, un po’ di musica mi distrarrà… Ain’t sunshine… Sento gli arpeggi, le vibrazioni di ogni singola corda e il pensiero vola dove non deve. Vola su una ferita spruzzata di sale, così nonostante bruci ancora… sono dove eravamo soli: in quell’abitacolo troppo stretto per le mie emozioni, troppo grande per cogliere tutte le occasioni e sfiorarti con una scusa o con l’altra. Uno accanto all’altra, tu concentrato sulla strada e le labbra increspate in uno strano sorriso, io che mordo le mie di labbra per non chiederti a cosa pensi… sono gelosa di dove sei e con chi sei.

Siamo questo: millimetriche differenze tra amore, sesso e possesso..impercettibili a occhio nudo… armoniche distopie, uragani silenziosi che si abbattono sulle pieghe dell’anima alla ricerca di ciò che non hanno.

Annunci