Tag

, , , ,

Invero il mondo è per me troppo pauroso
perchè io informi il mio dolore a una melodia armoniosa,
basta a orecchi estenuati udire
la musica di passione di un cervello febbrile
o i sordi lamenti del travaglio di un cuore.
La mia anima rattristata stona rispetto al tempo,
nè io mi curo di raddrizzare quello che è storto,
o di conquistare verdi allori per qualche piacevole rima,
solo con occhi stanchi io siedo e attendo,
fino all’apertura della porta mistica del futuro.
Così stanco sono dell’affaccendata folla
che cinguetta e chiacchiera nella rumorosa strada.
che vorrei star solo e non cantare alcun canto
ma attendere in ascolto l’arrivo dei piedi dell’amore.
amore è un gradevole messo da accogliere.
Oh amore, vieni presto prima dell’odioso giorno,
e non indugiare finché la notte è morta,
oh, amore, vieni presto, poiché benché uno preghi,
cosa ha mai dato Iddio in tua vece
se non polvere e ceneri per i morti?
Sforzatevi, sforzatevi, o occhi bramosi, finché amore non sarà vicino;
o cuore, sii pronto per il suo ingresso in te,
o cuore che ti spezzi, sii libero da dubbio e paura,
poiché quando amore viene, viene in gloria,
e amore che entra e assai bello da vedere.
Taci, taci, o cuore che ti spezzi, amore verrà presto,
e certo gran piacere e letizia reca,
ora guarda finalmente il suo volto lucente,
e ascolta il volo delle sue ali
e la dolce voce di amore che canta.
O pallida luna che brilli limpida e chiara
fra i bianchi fiori di melo,
che si affollano qui intorno alla mia finestra,
perché amore indugia nel suo volo
e non viene vicino per la delizia del mio cuore?
Io sento solo il sospiro della brezza
che si lamenta in dolce bisbiglio,
vedo solo gli alberi carichi di fiori
scheggianti le frecce dell’aurea luna,
che muta la nera notte nel brunito mezzodì.

Ph. Brooke Shaden

Ph. Brooke Shaden

Annunci